Stefano Pontillo

Sono nato a Casagiove nel 1962 e da sempre ivi residente. Laureato in Neuropsicomotricità dell’Età Evolutiva presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi “la Sapienza” di Roma, lavoro da molti anni come neuropsicomotricista, libero professionista, nella nostra provincia, occupandomi gli interventi di prevenzione, cura e riabilitazione delle malattie neuropsichiatriche dell’età evolutiva.

Da circa 18 anni ricopro l’incarico di Program Manager nel gruppo della General Electric con la responsabilità gestionale di più programmi internazionali. Già docente in Formazione corporea nei Master di specializzazione Post-Laurea per professionisti dell’educazione con l’ISPPREF – Istituto di Psicoterapia Relazionale di Napoli e con l’ANPE – Associazione Nazionale Pedagogisti Italiani.

Co-fondatore della Cooperativa Sociale ONLUS “L’Isola di Arturo”, con sede legale in Casagiove, ove ha ricoperto anche il ruolo di Presidente. Già Presidente del Consiglio di Istituto della Scuola Media G. Pascoli di Casagiove negli anni dal 2006 al 2009.

Già consigliere comunale della Città di Casagiove negli anni 2010, 2011 e dal 2012 al 2016. Tale impegno politico, mi ha dato la possibilità di conoscere le dinamiche all’interno delle amministrazioni e la gestione delicata e complessa dell’analisi delle realtà della nostra città.  Molte sono le problematiche presenti sul nostro territorio e non sicuramente ascrivibili soltanto alla crisi economica di questo ultimo periodo che ha segnato ancor di più la fragilità e la difficoltà di molte famiglie casagiovesi accrescendo la situazione di disagio che persiste già da molti anni.

Per poter agire su un territorio è indispensabile conoscerlo, osservare ed analizzare in modo capillare qualsivoglia situazione che ne ostacoli la crescita, lo sviluppo e l’attuazione dei diritti alla base del vivere civile di ogni cittadino.

Bisogna creare un sistema di welfare finalizzato ad incrementare il benessere individuale e familiare di tutti soprattutto delle fasce “deboli” molto spesso dimenticate. Ho condiviso la proposta del candidato a Sindaco della città di Casagiove Danilo D’Angelo in quanto le sue idee per una città sostenibile, inclusiva, che non lasci indietro nessuno e che nello stesso tempo sia da volano per l’economia provinciale, fanno parte del mio agire quotidiano.