Sono Casagiovese, all’anagrafe nato a Caserta, 47 anni fa, imprenditore, coniugato e padre di due ragazzi meravigliosi.

Sono stato, sin da piccolo, abituato al rispetto per questa città, che ho sempre considerato la mia famiglia allargata.

In questo periodo, che ha visto le nostre vite sospese, avevo maturato l’idea di disimpegnarmi dalla politica diretta, ma poi, attratto dal progetto e stimolato dalle motivazioni delle donne e degli uomini candidati nella lista “Casagiove nel Cuore”, ho avvertito la necessità di guardare avanti, superare ogni barriera, per arrivare al cuore.

Ho dato la disponibilità ai miei compagni di viaggio, immaginando che il nostro impegno trasformi la mia città in una più vivibile e solidale, ordinata ed organizzata, con parchi, strade ben tenute, beni riqualificati, attività artigianali modello e servizi efficienti, dove ogni cittadino sia richiamato a ricoprire un ruolo di primo piano.

Mi candido, stimolato dalla passione e dall’amore che nutro per questo territorio, facendo tesoro delle passate esperienze politiche ed amministrative, che talvolta hanno anche determinato rapporti burrascosi, ma sempre improntati ad un sentimento di rispetto e civiltà.

Mi candido, poiché ritengo importante mettere da parte le incomprensioni, riducendo le distanze, anche politiche, al fine di affrontare e risolvere le tante problematiche che affliggono la cittadinanza.

Mi candido, per continuare il solco che porta alla realizzazione di progetti sani avviati in passato, il cui compimento, in uno con le altre opere previste dal programma elettorale della lista Casagiove nel Cuore, porterebbero ad un cambiamento epocale della nostra Casagiove.

Darò il mio massimo impegno affinché Casagiove entri un circuito di accoglienza orientata al turismo culturale e non solo, stimolando e rafforzando altresì, il sostrato culturale delle nostre piccole aziende che operano nei più svariati settori, affinché si esalti il loro genio creativo.

Mi approccio a questo nuovo percorso con l’onestà e la lealtà di sempre, perché essere un cittadino consapevole, impegnarsi per la cosa pubblica, dà senso alla persona ed alla collettività, soprattutto quando a guidarci sono lo spirito critico e la libertà di pensiero.

Forza Casagiove, che ho da sempre nel cuore!